fbpx

Cosa fare in caso di incidente?

Gli incidenti che vedono coinvol­ti animali selvatici in Valbellu­na sono in continuo aumento anno dopo anno. Il proliferare di ungulati (cervi, caprioli, mufloni, etc) e dei cinghiali, fa sì che l’avvistamento di queste splendide bestie, anche vicino a strade e zone abita­te, sia sempre più frequente. Se la cosa è meravigliosa dal punto di vista ambientale e turistico, dall’altra parte la paura di imbattersi in un capriolo, in un cervo o un cinghiale mentre si sta guidando di ritorno da una cena, è un timore estremamente diffuso e sempre più clienti ci chiedono come comportarsi in caso di incidente stradale con un animale selvatico. La stima dei danni procurati dai cervi in provincia di Belluno è passata dai circa 22mila € del 2014 ai 62mila € nel 2016, mentre il cinghiale è passato dal causa­re meno di 10mila € di danni nel 2014 agli oltre 31mila del 2016. Cifre più che triplicate in un triennio, e che continuano a crescere. 

La Regione Veneto ha un’assicurazione che prevede il rimborso per i danni causati da animali selvatici, e che si attiva solo in determinate condizioni e, nella maggior par­te dei casi, non copre i danni da collisioni di auto con gli animali,anche a causa del fatto che i fondi destinati a questo aspetto sono estremamente limitati e vengono erogati tutti già nei primi mesi dell’anno. Non si può quindi fare affidamento su questo strumen­to, ma bisogna essere sicuri che la polizza RC Auto includa questa garanzia.

articolo

Come ti protegge Belluno Assicurazioni?

Siamo bellunesi e conosciamo bene le ca­ratteristiche del nostro territorio. Sappiamo che chi vive a Belluno è estremamente a rischio di collisioni con animali selvatici, per questo consigliamo sempre di aggiungere alla polizza una garanzia che copra questo tipo di danni. Offriamo due opzioni di mas­simale fino a 5mila € oppure fino a 10mila €. Questo ti mette al sicuro da “incontri ravvicinati” non desiderati…

Cosa fare in caso di sinistro?

Nel malaugurato caso in cui investiate un animale selvatico, la prima cosa da fare è accertarsi dello stato di salute dell’animale coinvolto e, nel caso avesse riportato ferite serie, chiedere l’immediato intervento di un organo di polizia stradale e degli ap­partenenti al Corpo Forestale dello Stato e alla Polizia Provinciale. Va infatti precisato come anche il nostro Paese si sia dotato di una legge rivolta alla tutela degli animali, oltre che degli automobilisti, rafforzando la normativa già esistente relativa all’obbligo di soccorrere gli animali che rimangano vittime di incidenti.

L’autorità arriverà sul posto e redigerà un verbale che accerti la collisione con l’animale. Questo è assolutamente neces­sario per poter procedere al rimborso del sinistro.

Per qualsiasi informazione non esitare a chiamarci, mandarci un messaggio What­sapp o passare in agenzia.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *