fbpx

Come la tutela legale può risolvere i problemi legati alle multe

Se le postazioni mobili utilizzate per il rilievo della velocità non sono segnalate le multe sono nulle facendo ricorso.

Sulla strada è sempre molto importante rispettare i limiti di velocità ma, come è successo a probabilmente ognuno di noi, può succedere di superarli anche solo di poco.

Tolta la tolleranza però, al momento del controllo se il limite è stato superato si incorre in sanzioni anche elevate.

Il controllo della velocità deve però essere ben visibile dagli utenti della strada.
E questo vale sia per la postazione fissa sia per quella mobile (per esempio lo scout speed) a bordo del veicolo delle forze dell’ordine.

In caso contrario la multa non è valida.

 

Secondo l’art. 142, comma 6-bis, del Codice della Strada “le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocità devono essere preventivamente segnalate e ben visibili, ricorrendo all’impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi, conformemente alle norme stabilite nel regolamento di esecuzione del presente codice. Le modalità di impiego sono stabilite con decreto del Ministro dei trasporti, di concerto con il Ministro dell’interno”.

 

Secondo la Cassazione l’art. 142, comma 6-bis, del Codice della Strada va interpretato nel senso che, sia per le postazioni fisse quanto che per quelle mobili, il requisito della preventiva segnalazione della postazione ed il requisito della visibilità della stessa devono essere entrambi soddisfatti affinché la rilevazione della velocità tramite la postazione possa ritenersi legittima (sentenza Cassazione 08/02/2022, n.4007).

 

L’aspetto importante che molti non conoscono è che è possibile “assicurare” il ricorso alla multa tramite le polizze di tutela legale.

Questa può essere stipulata:

  • Sul veicolo, coprendo chiunque lo guidi
  • Sulla patente, quindi personale che copre la persona per qualsiasi mezzo guidi

 

Molto spesso, infatti, nonostante una multa sia ingiusta, decidiamo di non fare ricorso per non spendere ulteriori soldi: proprio per questo è fondamentale scegliere la polizza tutela legale più adeguata proprio perché può coprire le spese del ricorso alla multa, permettendo di fare giustizia su sanzioni amministrative ingiuste senza costi aggiuntivi.

La compagnia paga tutte le spese legali se il ricorso viene accolto anche solo parzialmente.

 

È però importante ricordare che è sbagliato protestare o lamentarsi a prescindere: i limiti di velocità più bassi per quanto riguarda i veicoli su strada prevengono gli incidenti e abbassano anche i decessi collegati.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *